venerdì 1 giugno 2012

La spesa del mese - La fragola (2)

Qualche curiosità sulle fragole ve l'ho raccontata qui: ora andiamo su argomenti più "pratici"!
Al momento dell’acquisto della fragola dobbiamo controllare due cose importanti: che sia soda e che il colore sia rosso uniforme. Se ci sono parti bianche o verde chiaro significa che la fragola è acerba e non dolce come la pregustiamo; se è di un rosso scuro vuol dire che è piuttosto matura e quindi va consumata in brevissimo tempo. Le fragole possono provocare fenomeni di allergia e pruriti, specialmente se non sono completamente mature; prima del consumo vanno lavate attentamente, anche perché crescono a contatto con il terreno e possono perciò trattenere microrganismi e antiparassitari.
Quando le compriamo in vaschetta dobbiamo sempre controllare che non ci siano esemplari ammaccati o ammuffiti. Le fragole sono facilmente deperibili, bisogna ricordarsi di tenerle in frigorifero, nello scomparto meno freddo, per 2-3 giorni al massimo, poste su un vassioetto di cartone o lasciate nel cestino in cui sono state acquistare, in modo che circoli l'aria.
Evitiamo di lavarle o di eliminarne il picciolo se non le mangiamo subito!

Noi, donne, creative e solari come siamo, con le fragole creiamo piatti “divini” e spettacolari, che spaziano da un particolare risotto ad un'infinità di dolci buonissimi.

Per la fragola hanno scritto canzoni e poesie, dato il nome a un colore, girato un serie di film ed addirittura creato una piccola bambolina con un enorme cappello rosa al profumo di fragola chiamata proprio “Fragolina dolce cuore”: questo a dimostrazione di quanto sia importante per noi quel piccolo frutto rosso.



Io associo le fragole alla mia adolescenza, quando andavo con gli amici a raccoglierle per guadagnare qualche lira che ci permetteva di sentirci grandi ed indipendenti: era un lavoro faticoso, ma divertente e soprattutto ne mangiavamo una gran quantità. Da adulta invece, le fragole mi danno serenità, perché aprono i miei occhi all’arrivo del bel tempo, al calore del sole... e la loro dolcezza in bocca addolcisce i miei momenti di relax mangiando “qualcosa di Buono”. E in più unisco l’utile al dilettevole: consumare fragole apporta pochissime calorie (24 per ogni 100g), ma una buona quantità di fibre e vitamina C.



Esiste un piccolo attrezzino facile da usare che ci permette di togliere il picciolo in modo veloce senza rovinare la fragola...




Le fragole sono un ottimo prodotto che ci offre a nostra regione e questo è molto importante: il consumo dei prodotti locali garantisce genuinità e freschezza e riduce l’inquinamento atmosferico determinato dai trasporti: allora è importante saper insegnare anche ai nostri ragazzi ad aspettare la stagione ed i suoi frutti, così da riconoscerne il profumo ed assaporarne il sapore vero, quindi con l’aquolina in bocca ed una fragola in mano saluto insieme a voi l’arrivo della nostra bella primavera.


PS:  Vi ispira questa foto? Tornate a trovarmi, vi do la ricetta! :)

Vi abbraccio, tutte e tutti
Monnyb

1 commento:

  1. Voglio assolutamente l'accessorio togli picciolo ;)))

    www.lostinunderwear.blogspot.it

    RispondiElimina

se hai voglia lasciami qui un tuo pensiero...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...